Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

APERTE LE ISCRIZIONI AI LABORATORI DI DIFFUSIONI

APERTE LE ISCRIZIONI AI LABORATORI DI DIFFUSIONI
Giovedì 19 aprile 2012

Tre workshop con performance finali volte ad esplorare il rapporto tra arti e multimedialità. Il 28 aprile al via il primo seminario dedicato alla manipolazione del suono negli spettacoli audiovisivi.
Dopo l'evento Nuovo ecco una nuova tappa nel percorso annuale di Kart – Arte in Konnessione il contenitore promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza, grazie al contributo di Banca di Romagna, dedicato alle esperienze più innovative e di ricerca dell'arte contemporanea sul territorio.
Diffusioni vuole esplorare il rapporto tra arti e multimedialità. Curato da Andrea Pedna e Federico Visi prevede tre seminari, tenuti da professionisti del settore, che esplorano la riflessione sul significato di "vedere e sentire" e promuovono forme artistiche che utilizzano i nuovi linguaggi audiovisivi e multimediali.
Le iscrizioni sono aperte a tutti e il primo dei tre seminari dal titolo Strumenti aumentati e metastrumenti: gesto, suono, musica e immagine, tenuto dal musicista Federico Visi, si tiene il 28 aprile e il 29 aprile nella sala di lettura del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza e si conclude domenica 29 con una performance-dimostrazione aperta al pubblico. Tema sviluppato: il potenziamento degli strumenti musicali attraverso, sensori e software specifici che consentono la manipolazione elettronica del suono nell'ambito delle performance audiovisive live.
“In un tempo caratterizzato dalla molteplicità dei linguaggi e dalla costante sovrapposizione di segni – spiegano Andrea Pedna e Francesco Visi - ci siamo interrogati su come strutturare un percorso di alfabetizzazione nell'ambito della produzione di suoni e immagini che sempre più spazio trovano nelle performance live di ogni tipo dal teatro alla danza, dai concerti alle installazioni. In questa prima tappa del percorso di Diffusioni ci siamo posti come obbiettivo un approccio light alla materia consapevoli che il panorama del software e dell'hardware oggi disponibile per la manipolazione del suono e delle immagini in tempo reale è quanto mai vasto e mutevole”.
Diffusioni poi prosegue il 26 e 27 maggio con il workshop A reti unificate, tenuto da Luigi Pizzaleo Compositore e Marco Giordano, ingegnere elettronico, ricercatore al CRM, e docente al conservatorio di musica dell'Aquila. L'obiettivo è fare pratica con i protocolli di comunicazione più usati dagli ambienti di performing art (MIDI, OSC) e realizzare una laptop orchestra, strumento di composizione collaborativa.
Il ciclo infine termina il 23 e 24 giugno con Live Media seminario, tenuto dal regista Andrea Pedna, su come sviluppare un progetto audiovisivo multimediale dalla acquisizione delle immagini, passando attraverso l'editing e la post produzione, fino alla proiezione finale utilizzando software che consentono la manipolazione e la sincronizzazione a sorgenti sonore in tempo reale.
"Diffusioni è un un progetto di grande attualità che mette insieme la ricerca artistica con l'utilizzazione avanzata delle nuove tecnologie. - aggiunge Massimo Isola, Assessore alla Cultura del Comune di Faenza - Non ci sono dubbi, questo è un tema chiave nel dibattito artistico e culturale del nostro tempo e ci propone grandi spunti di riflessione. L'uso della tecnologia nel percorso dell'arte contemporanea è un orizzonte che trova nelle nuove generazioni grandissima adesione ma che si sta diffondendo ben oltre la sola dimensione generazionale. Ecco perchè Diffusioni ben si inserisce nel progetto Kart. Anche in questo caso vediamo una attività legata ai linguaggi contemporanei nella quale incontri pubblici e incontri seminariali si intrecciano, nel dialogo tra competenze locali e nazionali”.
I workshop sono rivolti a studenti, creativi, musicisti, artisti, performer, a quanti vogliono approfondire tecniche di live media e per tutti i seminari non è richiesta alcuna conoscenza specializzata.
I workshop si tengono a Faenza, presso la sala di lettura del MIC, (viale Baccarini 19). Sono della durata di 16 ore secondo questi orari sabato dalle 9.30 alle 18.30, domenica dalle 9.30 alle 16,30. Al termine del corso, i partecipanti realizzeranno, un lavoro di gruppo.
Kart rientra tra i progetti che Ravenna Capitale 2019 ed è attuato oltre al fondamentale al sostegno di Banca di Romagna, grazie alla collaborazione di Gigacer e a MPR come sponsor creativo che ha curato l'immagine e la comunicazione integrata dell'evento.

Per informazioni ed iscrizioni: www.diffusioni.org, Andrea Pedna 335 6940634