Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

CONFERENZA DI PIETRO ALBONETTI: LA MADONNA SISTINA DI VASILIJ GROSSMAN

PINACOTECA COMUNALE

CONFERENZA DI PIETRO ALBONETTI: LA MADONNA SISTINA DI VASILIJ GROSSMAN
Venerdì 20 aprile 2012, ore 17:30

La Madonna Sistina di Vasilij Grossman

Conferenza del prof. Pietro Albonetti

incontro in approfondimento della mostra “Le Frecce spezzate. Seicento anni di devozione della Madonna delle Grazie di Faenza”, in corso in Pinacoteca.

Nella conferenza verrà presentato il breve scritto di Vasilij Grossman ispirato dal quadro di Raffaello visto nel 1955 nel Museo Puskin di Mosca.
Grossman è stato negli anni della Seconda Guerra Mondiale fra i più attenti corrispondenti dal fronte russo tedesco e ha visto le più terribili atrocità, dai campi di concentramento nazisti ai gulag sovietici della Kolyma. La visione di quel quadro, esposto a Mosca come razzia di guerra prima del suo ritorno alla Gemäldegalerie di Dresda, turbò profondamente lo scrittore e gli ispirò questo testo di intensissima profondità pubblicato in Italia per la prima volta nel 1992 con il titolo di “La Madonna a Treblinka”. Le poche pagine della meditazione di Grossman, prendono spunto dalla visione del quadro di Raffaello, e sono inserite in un intreccio spaventoso di storia mondiale, di storia e cultura russe con la storia privata dello scrittore di “Vita e destino”, l’opera più nota di Grossman.
La Madonna Sistina è un dipinto a olio su tela, di Raffaello, databile al 1513-1514 circa e conservato a Dresda. Il quadro occupa nella cultura russa un ruolo cruciale ed è ricordato da autori come Dostoevskij, che lo menzionò nei Demoni dove Stepan Trofimovitch è incapace di spiegare la profondità che vede nel dipinto, Soloviev, Bulgakov e Florenskij.
A tutti i presenti alla conferenza verrà consegnata una copia del testo pubblicato da Grossman, con una riproduzione del quadro di Raffaello.

PINACOTECA COMUNALE
via Santa Maria dell'Angelo 9, Faenza