Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Faenza -Anno XXXVI (1950)

Visualizza pubblicazione:
Faenza -Anno XXXVI (1950)

Articoli in italiano, francese, spagnolo e inglese

P. Bellarmino Bagatti, Sulle ceramiche antiche di Palestina, fasc. 3,  pag. 62

G. B., Le livre des metiers di Etienne Boileau, fasc. 1-2,  pag. 3- 6

G. B., Il répertoire de la majolique italienne del dott. Chompret, fasc. 1-2,  pag. 22- 24

G. B., Le ceramiche di Lenzburg nel sette e nell'ottocento, fasc. 3,  pag. 65- 66

Gaetano Ballardini, Picasso a Faenza, fasc. 3,  pag. 47- 49

Gaetano Ballardini, Il primo documento, sinora noto, dell'attività ceramistica faentina: 15 marzo 1142, fasc. 4,  pag. 75- 76

Galeazzo Cora, ".Opus. Sperandei.",  fasc. 5,  pag. 108- 110

Antonio Corbara, Seconda appendice ai tardi monumenti nell'agro faentino, fasc. 1-2,  pag. 13- 15

Antonio Sancho Corbacho, Los azulejos de Madre de Dios, de Sevilla, fasc. 1-2,  pag. 25- 27

Charles H. Curtil-Boyer, Apt, le Castelet, fasc. 3,  pag. 59- 61

Charles Curtil-Boyer, Les faïances de la Tronche, fasc. 6,  pag. 134- 136

Giuseppe De Libero/G. B., Il calamaio di un grandissimo storico. Ceramica preziosa – cimelio raro, fasc. 5,  pag. 99- 103

W. Deonna, Motifs symboliques sur une porcelaine de Nyon, fasc. 5,  pag. 112- 115

Marie Durand-Lefebure, Jouets de terre du moyen-âge a Paris, fasc. 1-2,  pag. 30- 35

Ugolino Della Gherardesca, Due maioliche stemmate del '500, fasc. 1-2,  pag. 7

Ugolino Della Gherardesca, Una rara plastica maiolicata, fasc. 4,  pag. 79- 80

H. E. Van Gelder, L'obelisque en majolique de Delft, fasc. 4,  pag. 77- 78

Maria Fioroni, Ceramiche legnaghesi, fasc. 6,  pag. 128- 131

Jean Gordon Lee, Ming blue-and-white, fasc. 3,  pag. 50- 55

B. L. Grandjean, La céramique d'Axel Salto (Pl. XXXIV et XXXV), fasc. 6,  pag. 123

C. Grigioni, Un documento inedito su Mastro Giorgio da Gubbio, fasc. 1-2,  pag. 36- 37

C. Grigioni, Ceramiche di Albisola, fasc. 3,  pag. 49

Carlo Grigioni, Figulini romagnoli a Roma nel Quattro e nel Cinquecento, fasc. 4,  pag. 81- 84

Carlo Grigioni, Figulini romagnoli a Roma nel Quattro e nel Cinquecento, fasc. 6,  pag. 137- 142

G. L., Un presunto ritratto di Bernard Palissy, fasc. 1-2,  pag. 28- 29

G. L., Segnalazioni, fasc. 1-2,  pag. 38- 41

G. L., Faenza di Gurgan, fasc. 3,  pag. 63- 65

G. L., Segnalazioni, fasc. 5,  pag. 116- 119

G. Liverani, Due singolari adornamenti per la tavola, fasc. 1-2,  pag. 11- 12

Giuseppe Liverani, Sulla maiolica di castelli d'Abruzzo, fasc. 1-2,  pag. 16- 21

Giuseppe Liverani, Un frammento di maiolica faentina del primo Cinquecento, fasc. 5,  pag. 104- 107

Giuseppe Palumbo, Gli "ursùli" e le "ucàle" nella vecchia ceramica salentina, fasc. 3,  pag. 56- 58

Gian Carlo Polidori, Due coppe ad "istoriato" segnate e datate "Pesaro 1541",  fasc. 1-2,  pag. 8- 10

Nino Ragona, Le ceramiche arabe del "Casale" di piazza Armerina, fasc. 6,  pag. 124- 127

Alberto Scaturro, Le ceramiche di Sciacca, fasc. 6,  pag. 132- 133

Luigi Zauli Naldi, Una rara plastica di S. Quirico d'Orcia, fasc. 5,  pag. 111

 

Notiziario Tecnico

Gastone Vecchi, Note sulle “Faenze silicee”, fasc. 4, pp. 85- 92

Scarica gratuitamente questa pubblicazione in PDF