Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

ANGELO BIANCINI
Angelo Biancini

Da Castel Bolognese a Imola ricordando lo scultore, a conclusione dell'anno bianciniano (16 aprile 2011 - 6 ottobre 2012).



Il Comune di Castel Bolognese e Imola, l’Azienda USL di Imola e il consorzio CON.AMI, in collaborazione con la Cerdomus e il Comitato comunale Angelo Biancini in occasione della giornata conclusiva dell’anno bianciniano (16 aprile 2011 – 6 ottobre 2012) , organizzano per sabato 6 ottobre 2012 una giornata dedicata a Angelo Biancini (1911-1988).

Il programma

CASTEL BOLOGNESE
Ore 15.00 CHIOSTRO DELLA RESIDENZA COMUNALE – piazza Bernardi, 1
Danza contemporanea e musica dal vivo "Camille" (estratto) - una parti tura per corpo, basso e voce - un progetto di e con Barbara Zanoni e Milco Merloni liberamente ispirato alla vita e all’opera di Camille Claudel
Inaugurazione della mostra: Angelo Biancini, semplicemente grande - sedici gigantografìe delle opere monumentali - progetto e allestimento di Oreste Diversi
Intervengono: Daniele Bambi, Sindaco di Castel Bolognese; Mauro Casadio Farolfì, Vice Presidente Con.Ami; Lezione di Philippe Daverio

Ore 16.30 partenza per Imola, Ospedale Santa Maria della Scaletta

IMOLA
Ore 17.00 OSPEDALE SANTA MARIA DELLA SCALETTA – via Montericco, 4 (atrio – ingresso principale)
Inaugurazione: Le opere restaurate di Angelo Biancini da Villa dei Fiori all’Ospedale Santa Maria della Scaletta - installazione a cura di Oreste Diversi
Intervengono: Daniele Manca, Sindaco di Imola; Maria Lazzarato, Direttore Generale Ausl di Imola; con la partecipazione di Philippe Daverio
Ore 18.00  SALA “BCC CITTÀ & CULTURA” – via Emilia, 212
Video introduttivo dedicato ad Angelo Biancini - a cura di Domenico Giovannini ed Erica Vecchietti / Digialta
Intervengono: Valter Galavotti, Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Imola; Philippe Daverio "Le sculture di Angelo Biancini"

 

OMAGGIO A BIANCINI. Sabato 6 ottobre si terrà la giornata conclusiva dell'anno bianciniano, promosso in occasione del centenario della nascita dello scultore Angelo Biancini (Castel Bolognese 1911-1988). Il CON.AMI ha voluto sostenere questa giornata, in accordo con i Comuni di Castel Bolognese e di Imola e l’Ausl di Imola, promuovendo alcuni appuntamenti per valorizzare l’attività artistica dello scultore.
In particolare, CON.AMI ha sostenuto il restauro, ad opera di Cesare Biancini, dei quattro altorilievi scultorei realizzati dal padre Angelo, originariamente posti sulla facciata della Villa dei Fiori (Imola), e la loro ricollocazione all’Ospedale Santa Maria della Scaletta (Imola), in accordo con l’Ausl di Imola.
Inaugurata nel 1967, Villa dei Fiori dagli anni ‘80 è diventata la sede del servizio psichiatrico diagnosi e cura e del Reparto terapie intensive, che nel giugno 2010 sono stati trasferiti nell’Ospedale Santa Maria della Scaletta. A seguito del trasferimento di tali servizi e della successiva demolizione della Villa dei Fiori, il CON.AMI ha voluto far restaurare e trasferire i quattro altorilievi, mantenendo fede all’impegno assunto in sede di acquisto della Villa dei Fiori. In questo modo si ricompone l’unirarierà fra le opere dello scultore e il luogo che ospita i servizi per i quali erano stati pensati.