Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

MATHURIN MÉHEUT E LOUIS DELACHENAL
Assiette du service Daurat, Mathurin Méheut, 1934. (c) Sèvres - Cité de la céramique

A Sèvres, fino al 9 aprile 2013, la mostra: Mathurin Méheut e Louis Delachenal, due ceramisti della rinascita fra le due guerre / Mathurin Méheut et Louis Delachenal, deux céramistes du renouveau de l’entre-deux-guerres.



Al suo arrivo a Sèvres, Mathurin Méheut collaborò con Louis Delachenal responsabile del laboratorio di terracotta e gres; in esposizione una scelta di pezzi da lui realizzati e decorati dagli artisti che lo circondavano.
 
Mathurin Méheut e Louis Delachenal, sono i ceramisti della rinascita fra le due guerre che hanno portato nuova vita a questa arte.

Méheut Mathurin (1882-1958) nel 1928, espone le sue opere, sculture, vasi e piatti, gres e maiolica realizzati a Sèvres, presso la Galerie Charpentier di Parigi. Nel 1931, ha creato disegni per un ordine per otto vasi destinati all'Esposizione Coloniale del 1933, il progetto era di un servizio "a pesci".

Allo stesso tempo, Louis Delachenal (1897-1966) è stato nominato nel 1927, responsabile per la produzione di porcellana e ceramica a Sèvres, dove esprime il suo talento di ceramista. Creatore di forme, egli mette a punto una pasta di grès e smalti nel suo laboratorio aperto a altri artisti, prima di fondare una sua maifattura di ceramiche a Saint-Meen-le-Grand (Ille et Vilaine), dal 1940.

Sede: Sèvres Cité de la céramique
Periodo: fino al 9 aprile 2013