Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

IL GIAPPONE ARTIGIANO. TRADIZIONE E ABILITA' MANUALI
Wajima Iacquer - bowl for soup

A Roma, presso l'Istituto Giapponese di Cultura, la mostra "Il Giappone. Tradizione e abilità manuali". Attraverso i 92 esemplari proposti, la mostra presenta le forme della manualità del Giappone, quelle della tradizione assieme alle opere d’alto artigianato artistico. Ceramica, tessile, metalli, lacca, legno, bambù e carta coniugano praticità ed estetica in processi antichi e forieri delle specificità locali. A cura di Kazuko Todate.



La mostra presenta, attraverso i 92 esemplari proposti, le forme della migliore manualità del Giappone, principalmente quelle della tradizione assieme alle opere d’alto artigianato artistico più rappresentative del panorama giapponese .

Ottimizzare le possibilità di ciascuna materia alla base di ogni arte artigianale – ceramica, tessile, metalli, lacca, legno, bambù, carta e altro – e impegnarsi nell’utilizzo della rispettiva tecnica più opportuna: queste le premesse comuni alle opere in mostra, tutte realizzate combinando praticità ed estetica.

Come per la Rivoluzione Industriale in Occidente, anche il Giappone si è confrontato con la modernizzazione dei processi produttivi durante l’epoca Meiji (1868-1912). Attraverso l’introduzione delle macchine, la maggior parte degli oggetti d’artigianato fu rimpiazzata da omologhi industriali prodotti in massa. Accanto all’industrializzazione, tuttavia, la produzione artigianale continuò in scala minore e a livello regionale e indipendente. Il sistema laboratoriale andò così affinando il livello artigianale generale, all’interno del quale si sono distinte personalità artistiche uniche e idiosincratiche.

Materiali e tecniche tradizionali, radicati nel clima e nel paesaggio di ciascuna regione del Giappone, prendono vita nelle arti decorative di uso quotidiano, designate "oggetti d’arte tradizionale" nell’ambito della legislazione governativa che tutela i manufatti artigianali del Giappone; parimenti, tale vis creativa pervade le opere dei più illustri artigiani (designati dal governo giapponese dentōkōgeishi, maestro d’arte tradizionale), anch’esse in mostra, creando interazioni e reciprocità tra maestro e operaio sullo sfondo di un ricco sostrato di industria e arte, all’insegna di qualità ed estetica.


Sede: Istituto Giapponese di Cultura - ​via Antonio Gramsci 74 00197 Roma - tel 06 3224754 / 94​
Periodo: 25 gennaio – 2 marzo 2013
Orari: lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13.00 - visite guidate gratuite, a cura dell’Istituto Giapponese di Cultura, venerdì 25 gennaio ore 11; sabato 9 febbraio ore 11; venerdì 1 marzo ore 11 - ingresso libero