Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

KÖNIGLICHE ELEGANZ
Statuette "Sposo e Sposa" elementi di servizio nunziale .Progetto di Adolph Amberg a 1904-1905 - KPM Berlino - Foto: Horst Kolberg

Dal 17 febbraio, presso l'Etjenes Museum di Düsseldorf la mostra dedicata alla celebre manifattura Königliche Porzellan-Manufaktur Berlin (KPM): Königliche Eleganz, Preußische Pracht



La Königliche Porzellan-Manufaktur Berlin (KPM)  è ancora uno dei produttori leader in Europa di porcellana. La sua fondazione risale al re Federico II di Prussia (1712-1786), il cui gusto squisito ha segnato la prima fase creativa. Subito dopo la sua incoronazione nel 1740, Federico il Grande aveva intenzione di aprire una fabbrica di porcellana a Berlino. Fondata nel 1760 come fabbrica di porcellana dal mercante d'arte e mecenate Johann Ernst Gotzkowsky dopo soli tre anni di attività incontrò delle difficoltà economiche, il re ne acquisì la società. Da allora la società ha continuato a lavorare sotto il nome di "Königliche Porzellan-Manufaktur".

Federico il Grande apprezzava molto le possibilità progettuali della porcellana. Quindi ordinò la realizzazione di servizi per il Nuovo Palazzo a Potsdam, il palazzo della città di Berlino, Schloss Charlottenburg o il Castello Breslau secondo le sue esigenze di arredamento. Tra il 1765 e il 1786, ordinò alla manifattura un totale di 21 servizi tavola in porcellana; tra questi il primo Servizio da tavolo "Potsdam´sche Tafelservice" è considerata una delle più belle creazioni del "Friederizianischen Rokokos".

Il successore di Federico, Federico Guglielmo II (1744-1797), assegnò la direzione artistica della manifattura ad una commissione, costituita dai più rispettati membri della Art Berlin Academy. Intorno al 1800, la dirigenza, rispose alla crescente concorrenza, da parte dell'industria ceramica inglese, creando una nuova linea di produzione e aumentandoo il suo personale, creò nuovi laboratori e fornaci circolari e installarono un motore a vapore. Ampliarono la gamma dei colori resistenti al calore e crearono fiori profumati e pregiati decorazioni a micro-mosaico con magnifiche città e panorami paesaggistici. Soprattutto i grandi vasi cerimoniali di KPM, che sono progettati secondo i modelli antichi, affascinarono grazie ai decori con colori vivaci e grandi ricomi d'oro. Qusti manufatti sono considerati tra le opere più importanti del classicismo europeo.

Anche nella seconda metà del diciannovesimo Secolo la linea di fabbrica si distinse nel miglioramento tecnico della produzione di porcellana. Hermann August Seger (1839-1893), direttore della manifattura proveniente dal "Istituto di ricerca chimico-tecnico" ebbe successo con la miscelazione di una porcellana "soft" che poteva essere cotta a bassa temperatura. Così diventavano sempre più elaborate le tecniche decorative, come lo smalto rosso "sangue di bue ",smalti in stile cinese e multi-color. Il successore di Segers fu Albert Heinecke (1854-1932) che scoprì la composizione di una vetrina di "cristallo scintillante".

Il direttore artistico Theodor Schmuz-Baudiss (1859-1942) respinse lo stile storico del periodo imperiale. Formatosi come pittore e ceramista, trovò una nuova forma di stile decorativo, ispirato da forme naturali. Ne sono un esempio le artistiche sculture di animali di KPM, come i tucani dello scultore Giulio Feldtmann (1856-1933) o la capra cinese di Puchegger Anton (1878-1917). Il Museo di Hetjen espone importanti opere del pittore paesaggista di Berlino, Paul Lehmann-Brauns (1885-1970).

Presenti inoltre pezzi importanti di KPM come quelli realizzati per il "matrimonio" tra il principe ereditario Guglielmo (1882-1951) con Cecilie duchessa di Mecklenburg-Schwerin nel 1904. I disegni sono opera dello scultore e orafo Adolf Amberg (1874-1913).

Prestiti preziosi dai castelli e parchi prussiani, di Berlino Museo di Arti Applicate, il Museo di Arti Applicate di Colonia, il Museo di Arti e Mestieri di Amburgo e dal mercato dell'arte e la proprietà privata, restituiscono l'affascinante storia delle brillanti menti che hanno lavorato nella KPM.

 

Sede: Etjenes Museum - Schulstraβe 4 - Düsseldorf
Periodo: 17 febbario - 2 giugno 2013