Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

SÈVRES: UN ARCHITETTO NELL’ATELIER, ETTORE SOTTSASS
Ettore Sottsass, Kachina 8 (2006-2012), vetro soffiato. CIRVA ediz. Galerie Mourmans, Maastricht (Paesi Bassi). Ph. © Erik & Petra Hesmerg

Sèvre - Cité de la céramique presenta una retrospettiva di opere dell'architetto e designer italiano Ettore Sottsass (1917-2007), realizzati nella Manifattura Nazionale di Sèvres e nel Centro Internazionale di ricerca sul vetro e le arti plastiche (CIRVA).



La mostra è il frutto della collaorazione intercorsa tra i due istituti dedicati alle arti del fuoco che hanno offerto ad alcuni artisti, dal 1990, la loro esperienza tecnica ed il loro "saper fare".
La scenografia è realizzata dal designer, e amico di Ettore Sottsass, Michele De Lucchi; la curatela è di Isabelle Reiher, direttore CIRVA

A Sèvres, nel 1993, Ettore Sottsass disegna una serie di quattordici vasi dai colori ricercati. Questo insieme è completato da un centro tavola bianco e oro.
Successivamente, nel 2005, s'instaura una nuova collaborazione per la creazione  di disegni per opere da realizzarsi in porcellana di Sèvres e vetro del CIRVA. Il frutto di questo progetto è una bella serie di vasi e coppe; le opere, realizzate nella combinazione dei due materiali csì diversi, potevano essere create solo dall'ingegno di un uomo.
Parallelamente, tra il 1998 e il 2007, Sottsass torna più volte per CIRVA a Marsiglia, dove propone numerosi disegni per creazioni in vetro.
Qualunque sia il materiale e l'oggetto immaginato, le opere di Sottsass sono delle piccole architetture da tavolo che contengono il ricco "sape fare" delle due istituzioni in cui la purezza delle forme si associa ai toni sottili.

 

Sede: Sèvre - Cité de la céramique (2, place del la Manufacture - Sèvres)
Periodo: 20 febbraio - 22 luglio 2013
Orario: tutti i giorni dalle 10 alle 17, eccetto il martedì e il 1° maggio.