Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

GILLO DORFLES: CERAMICA ARTE E POESIA
Gillo Dorfles

Venerdì 3 maggio, alle 16, ad Albissola Marina, saranno presentati due libri di recente pubblicazione dedicati all'opera del noto artista, poeta, critico d'arte.



Gillo Dorfles: Albisola Ceramica Oggi e Sempre
a cura di Luca Bochicchio, fotografia Gianluca Anselmo. De Ferrari Editore, Genova 2013


Gillo Dorfles, Poesie
Campanotto Editore, Udine 2012


ALLA PRESENTAZIONE INTERVERRANNO
Gillo Dorfles
Matteo Fochessati (Conservatore Wolfsoniana Fondazione regionale per la Cultura e lo Spettacolo. Docente di Teoria e Storia del Design all’Università di Genova)
Luigi Sansone (Critico d’arte)
Sara Tongiani (Dottore di ricerca in Letterature Comparate, Università di Torino)
Giorgio Casati (artista e architetto)
Luca Bochicchio (curatore MuDA Albisola, Dottore di ricerca e collaboratore AdAC Università di Genova)
Gianluca Anselmo (Gruppo ACCA)
Ernesto Canepa (Studio Ernan Design)

 

Circa un anno fa, il 12 Maggio 2012, con una conferenza pubblica al Teatro Don Natale Leone di Albisola Superiore Gillo Dorfles inaugurò la sua mostra personale Ceramica Oggi e Sempre, allestita nell’Antica Fornace Alba Docilia di Albissola Marina. Dorfles esponeva i risultati più recenti di una ricerca pittorica e scultorea in ceramica, condotta presso lo Studio Ernan Design di Albisola. Non vennero esposti soltanto piatti e sculture dai colori brillanti e dalle forme originali, ma anche una serie di incisioni, due mosaici e sei spille in argento, tutte ideate dal grande artista che oggi ritorna ad Albisola per incontrare il pubblico e presentare due libri.

Il primo, Gillo Dorfles: Albisola Ceramica Oggi e Sempre, è un volume di ottanta pagine a colori, edito da De Ferrari, che raccoglie i contributi dei professori Franco Sborgi e Luciano Caramel, di Giorgio Casati, Giuseppe Conte, Alessio Cotena e di Luca Bochicchio (curatore dell’opera). Oltre alla grafica del volume, Gianluca Anselmo ha curato l’apparato fotografico che comprende le opere esposte nel 2012 e un fotoracconto delle giornate di Gillo Dorfles ad Albisola: dai momenti di lavoro nella fabbrica Ernan fino alla firma di un piatto a crudo il giorno dell’inaugurazione, passando per la visita alle opere d’arte all’aperto in compagnia degli amministratori locali. Nel volume sono presentate alcune sezioni di approfondimento: la
prima riguarda l’opera ceramica e pittorica di Giorgio Casati (artista e architetto, collaboratore di Dorfles in opere di decorazione architettonica), la seconda riguarda le opere di Lucio Fontana e Wifredo Lam esposte nella Fornace Alba Docila insieme alle opere di Dorfles e Casati, la terza presenta i disegni realizzati dai bambini della scuola elementare di Albissola Marina durante un laboratorio didattico nella mostra, la quarta presenta documenti rari e inediti sull’attività di Dorfles come critico del Movimento Arte Concreta, conservati nell’Archivio d’Arte Contemporanea dell’Università di Genova

Il secondo libro, edito da Campanotto, raccoglie poesie inedite scritte da Gillo Dorfles tra il 1941 e il 1952. A presentare il libro insieme all’autore sarà presente Sara Tongiani, Dottore di ricerca in Letterature Comparate all’Università di Torino.

 

Gillo Dorfles (Trieste 1910), artista, poeta, critico d’arte, professore universitario e medico psichiatra, nel 1948 fonda a Milano, con Bruno Munari, Atanasio Soldati e Gianni Monnet, il Movimento Arte Concreta (MAC). Negli anni ‘50 ha inizio l’attività teorica e critica, che si presenta decisamente rivoluzionaria: l’attenzione di Dorfles è rivolta soprattutto ai fenomeni comunicativi di massa, alla moda e al design, soffermandosi pur sempre sulla pittura, sulla scultura e sull’architettura moderne e contemporanee. Dagli anni ‘60 insegna estetica in diverse università italiane e americane e dagli anni ’80 riprende l’attività pittorica e grafica. Numerosissimi i riconoscimenti internazionali sia come artista che come critico. Negli ultimi dieci anni circa gli sono state dedicate mostre a Milano (PAC, 2001, e Palazzo Reale, 2010), Chiasso (Max Museo, 2010) e Rovereto (Mart, 2011-2012). Dell’ampia bibliografia ricordiamo: Discorso tecnico delle arti (1952), Architettura moderna (1954), Il divenire delle arti (1959), Ultime tendenze dell’arte oggi (1961), Il disegno industriale e la sua estetica (1963), Nuovi riti, nuovi miti (1965), Il Kitsch (1968), Il divenire della critica (1976), La moda della moda (1984), Preferenze critiche (1993), Irritazioni (2000).

 

Sede: Sala Levante dell’Hotel Garden, Albissola Marina
Periodo: 3 maggio 2013 alle ore 16
Per ulteriori informazioni: Comune di Albissola Marina