Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

CHANGE 3
Fornace Pagliero

Il 23 agosto 2014 presso la Fornace Pagliero in località Spineto di Castellamonte (TO), in anteprima apre la terza edizione della collettiva CHANGE, Contemporary Ceramic Art.



Con questa nuova esposizione si vuole riconfermare il messaggio lanciato nella prima edizione sulle potenzialità comunicative della ceramica nel mondo dell’arte contemporanea. La selezione degli artisti invitati in questa occasione vuole dare un’ampia panoramica su quanto sta accadendo nel nostro Paese.

Daniele Chechi, uno dei pochi mecenati in questo settore dell’arte, proprietario della Fornace Pagliero che da quest’anno è entrata a far parte del Circuito dei Musei Torinesi e del Tourig Club Italia, si sta imponendo sempre più come testimone della contemporaneità del linguaggio ceramico nel territorio piemontese, senza trascurare storia e tradizioni che contraddistinguono la sua Fornace.

Chechi, con la collaborazione di Silvia Imperiale, esperta d’arte ceramica italiana contemporanea che si occupa di comunicazione ed eventi dell’arte ceramica, ha invitato ad esporre, una prestigiosa selezione di artisti ceramisti provenienti da diverse regioni del nostro Paese;

- dalla Liguria il Maestro Adriano Leverone, che a Siena, quest’anno ha ricevuto l’ambito premio alla carriera donato dalla Nobile Contrada del Nicchio, Antica arte dei Vasai;

- dalla Lombardia Gabriella Sacchi e Tonino Negri;

- dal Piemonte Lidia Marti,

- dal Veneto, ma da molti anni a Faenza, Fiorenza Pancino,

- dall’Emilia Romagna Mirco Denicolò,

- dall’Argentina ma faentina d’adozione, Andrea Veronica Kotliarsky,

- dalla Toscana Lorenzo Cianchi,

- dall’Abruzzo ma romana di nascita, Annalisa Guerri

- dalle Marche Laura Scopa.

Maestri affermati e giovani artisti presenteranno con le loro opere differenti modalità poetiche di comunicare ed esprimersi attraverso la terra con linguaggi decisamente contemporanei.


Il catalogo curato da Silvia Imperiale e Daniele Chechi piuttosto che dare un taglio critico alle opere degli artisti, in linea con un desiderio di cambiamento, è stato concepito in modo che ogni singolo artista raccontasse di sè per meglio farsi conoscere e riconoscere, permettendo ad ognuno di loro un approfondimento più intimo.

 

Sede: Fornace Pagliero, frazione Spineto 61, Castellamonte (TO)
Periodo: 23 agosto - 28 settembre 2014
Orario: dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19.