Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

È SEMPRE L'ORA DEL TÈ
È SEMPRE L'ORA DEL TÈ

LAVENO-MOMBELLO. Inaugurata presso il MIDeC - Museo Internazionale del Design Ceramico la mostra curata da Lorenza Boisi: una selezione di opere di cinque autori contemporanei.



È sempre l’ora del tè è un’articolata indagine della cultura del tè, nelle sue diverse accezioni culturali e significati socio-rituali.

 

La mostra raccoglie una selezione di opere ceramiche di cinque autori contemporanei che, in un approccio estremamente libero e sperimentale, avvicinano la tematica del “servizio da tè” o delle sue parti, secondo logiche ed esigenze formali che percorrono trasversalmente il Fare ceramistico, avvicinando il pubblico a un’esperienza eterogenea di conoscenze, tecniche e stili. Comprendendo tradizioni desunte dalla storia occidentale e da quella orientale, attingendo alla qualità di un operato sapiente che si muove dalla tradizione del colaggio, attraverso un uso rinnovato della porcellana, della paper clay, delle terre e del Raku, in una commistione suggestiva di intenti che dipartono dall’uso quotidiano, nel rispetto ergonomico, per giungere ad una dimensione del design di pezzo unico, che infrange la norma dell’usabilità per farsi affermazione liminale e scultorea.

 

Gli artisti che partecipano all'esposizione con opere inedite sono: Roberto Castellano, Luciana Grazia Menegazzi-M’I Lumina, Alice ReinaBIANCODICHINA, Manifattura Sottosasso di Marco Malavolti e Lorella Morgantini ed Angelo Zilio.

 

È Sempre l’Ora del Tè riunisce approcci ceramisitici diversi al servizio da tè ed alla tradizione del tè stesso, all’esperienza del tè. Offre una lettura trasversale dell’attitudine e della pratica ceramistica contemporanea. Scoprirete le eccellenze di produzione artigianale della manifattura faentina come Sottosasso di Marco Malavolti e Lorella Morganitini. Avrete una visione della ricerca poetico concettuale di declinazione dell’oggetto e della risoluzione degli smalti di Roberto Castellano, passando per le creazioni sincroniche, eteree e celibi di Alice Reina e per le forme disorientanti e para-mimetiche di Luciana Grazia Menegazzi, realizzate in Paper Clay, fino ad arrivare alla confessione sacrale dell’oggetto di virtù narrante, in tecnica raku, di Angelo Zilio.

Accompagnano gli artisti principali le creazioni di artisti, designer, ceramisti e alcuni servizi storici della produzione locale.

 

Sede: MIDeC, Palazzo Perabò 5, Cerro di Laveno Mombello
Periodo: 31 marzo - 26 maggio 2019
Orario: venerdì, domenica 14:00-19:00; sabato 10:00-13:00 e 14:00-19:00