Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

ALFONSO LEONI. TRA SACRO E PROFANO

Credito Cooperativo Ravennate e Imolese - agenzia Faenza Borgo

29 novembre 2013 - 15 gennaio 2014

"Tra sacro e profano" è il titolo della mostra che si terrà a partire dal 29 novembre 2013, in cui sarà messa in mostra una piccola collezione di opere a carattere religioso realizzate dal famoso artista faentino.

In quest'occasione saranno esposti lavori vicini all'opera del suo principale maestro - Alfonso Leoni è stato tra i più stretti collaboratori dello scultore Angelo Biancini -, ed invenzioni trasgressive e originali nella linea delle opere presentate, ma capite solo tardivamente, al Concorso Internazionale della Ceramica di Faenza.

I temi a carattere religioso, non sono tra i soggetti più ricorrenti nell'operato di Leoni, notoriamente dissidente, anticonformista, dissacratore e smaccatamente comunista. Egli però non ha mai disdegnato di confrontarsi sul terreno del sacro a dimostrazione che un'artista è super-partes quando viene messa in gioco la sua espressività, ma soprattutto, che l'arte è un modo per avvicinarsi a qualcosa di più grande che potrebbe chiamarsi anche Dio.

La mostra, seppure molto essenziale, si propone di indagare questo mondo inedito di Leoni attraverso il confronto con opere più conosciute dello stesso artista e realizzate nello stesso periodo. Si vuole in questo modo sottolineare una sorta di continuità di ricerca e di sperimentazione di pari intensità anche nelle opere a carattere sacro.

Come scrive Santa Cortesi nel catalogo della mostra: "Il percorso proposto appare di grande interesse, fascino e suggestione, sia per le diverse tipologie delle opere selezionate sia per l’altissima qualità che le connota e consente di rivederne la ricerca perenne nel suo farsi evolutivo ricco di snodi, di interpretazioni originali e innovazioni".

Anna Tambini a sua volta tiene a sottolineare: "Una mostra quindi per ricordare Leoni, ma anche per riflettere sull’attualità dell’arte sacra e sulla proposta di Leoni che con coraggio si appropria della tradizione, ma piegandola alla sua personale sensibilità in cui si riflette l’ansia e la ricerca dell’uomo d’oggi.''

Le opere a tema religioso -disegni, ceramiche e sculture ottenute con materiali diversi-, provenienti dalla collezione della moglie, sono quasi tutte inedite.

L'esposizione è corredata dal catalogo a cura di Antonella Ravagli con testi critici di Santa Cortesi e Anna Tambini.

Inaugurazione venerdì 29 novembre 2013 ore 17,30; saranno presenti Sua Eccellenza Mons. Claudio Stagni Vescovo della Diocesi di Faenza e Modigliana ed  Autorità.

La mostra è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì negli orari di apertura della Banca Credito Cooperativo Ravennate e Imolese - agenzia Faenza Borgo (C.so Europa 85): 8.20-13.20 / 14.30-16.

Per informazioni: www.alfonsoleoni.itarchivio@alfonsoleoni.it