Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

FAENZA È ANCORA CONTEMPORANEA

KART 2014

Martedì 03 giugno

Torna il contenitore dedicato alle arti contemporanee promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza, dal MIC e Museo Carlo Zauli,  con un cartellone ricco di eventi da giugno fino ad ottobre.

Terza edizione per Faenza Contemporanea/ Kart il contenitore che raccoglie la proposta e le forze più qualificate legate al contemporaneo in città spaziando dal teatro, alla danza, al design, alle arti visive.

Ideata e promossa dal Comune di Faenza, MIC ed MCZ  l’edizione del 2014 è sempre più integrata al progetto per la candidatura di Ravenna Capitale della Cultura nel 2019.

"Faenza nel corso degli anni ha espresso una produzione di creatività contemporanea importante. – spiega Massimo Isola, Assessore alla Cultura del Comune di Faenza - La candidatura di Ravenna Capitale è stata uno stimolo e ci ha aiutato a rendere sempre più europea la nostra progettazione. I tre contenitori che proponiamo quest’anno anticipano le parole chiave della candidatura e dimostrano di essere profondamente integrate con il tessuto creativo reale del nostro territorio. Le istituzioni e il mondo creativo della città che fanno del contemporaneo la propria matrice identitaria sono i protagonisti di questi progetti aperti che guardano l’Europa, ma che hanno i piedi saldamente ancorati nella nostra comunità”.

Il MIC – aggiunge Pier Antonio Rivola, presidente del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza – è sempre lieto di promuovere, coordinare e sostenere tutte le espressioni di ricerca di livello internazionale legate alla contemporaneità. Sono realtà che rendono questa città un punto di riferimento per le arti visive nella nostra regione”.

Si comincia il 24-30 giugno con “Transiti, Residenza d’artista verso il 2019”: la residenza, a cura del Comune di Faenza, Museo Carlo Zauli, Museo Internazionale delle  Ceramiche in Faenza e del Comitato Faenza per Ravenna 2019, che Faenza propone nell’ambito di “What if Romagna”, una piattaforma di eventi che coinvolge le città e i territori che sostengono la candidatura di Ravenna 2019 e che saranno inseriti nel Dossier di Candidatura. L’idea è quella di sviluppare una residenza d’artista in cui il passaggio degli artisti a Faenza sia un transito in grado di coinvolgere attivamente la città, un “attraversamento” capace di lasciare una traccia e di lanciare uno spunto di riflessione, una domanda, uno stimolo creativo.

Protagonisti della residenza l’artista visivo Patrick Tuttofuoco e la designer Natascia Fenoglio. I due artisti saranno chiamati a confrontarsi con la ceramica e sul tema del volto.

Arrivato al quarto anno di programmazione, WAM! - diretto e organizzato dalle compagnie faentine In_Ocula, Iris e Menoventi  - si svolgerà negli spazi dell'ex Istituto Salesiano in via S. Giovanni Bosco, in una sola giornata, sabato  30 agosto 2014. Il programma prevede spettacoli scelti nel panorama delle arti performative contemporanee, workshops di danza e teatro con gli artisti in cartellone e collaborazioni con alcune realtà culturali faentine.

Infine dal 4 al 12 ottobre torna la Settimana del Contemporaneo. In occasione della Giornata del Contemporaneo, indetta da Amaci, gli attori pubblici e privati, che in città si occupano di arti visive contemporanee, uniscono le loro idee ed energie in un calendario fitto di mostre di artisti di livello internazionale. In campo le istituzioni della città: il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza con una personale dell’artista russa Ekatrina Panikova; il Museo Carlo Zauli con le opere realizzate nelle sua Residenze d’artista: Anemoi (in collaborazione con Fondazione Bevilacqua La Masa), Marco Basta, Alessandro Di Pietro, Michele Gabriele, Andrea Romano, Jonathan Vivacqua (in collaborazione con Via Farini Docva) Natascia Fenoglio + Patrick Tuttofuoco (in collaborazione con Ravenna2019 - MIC - Comune Faenza - Officine Saffi); l’ISIA con la sfilata di fashion design di fine anno e un videomapping con i progetti di design realizzati dagli studenti;  il gruppo A+ con la proposta di giovani artisti  all’interno degli studi degli architetti aperti e infine una mostra – al momento ancora da definire - all’Associazione Culturale Tesco di vicolo delle Vergini e un’altra alla Galleria della Molinella a cura della Fototeca Manfrediana. 

Faenza Contemporanea/Kart 2014 fa parte della programmazione per Ravenna Capitale 2019