Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

CONFERENZA DI GIULIA PALLONI

PINACOTECA COMUNALE

Venerdì 28 ottobre 2011

Per il ciclo: "Storia delle arti figurative a Faenza. Il Settecento”.

Conferenza di Giulia Palloni sul tema: Il naturalismo: A. Resani e G.Bucci.

Nell’occasione verrà inaugurata la mostra Naturae agrestis. Arcangelo Resani e Giulio Bucci: il naturalismo nell’arte faentina del Settecento.

In collaborazione con la Sezione di Faenza di Italia Nostra.

Una grande occasione per conoscere due protagonisti del Settecento artistico. Insieme alla conferenza verrà infatti inaugurata una esposizione dei due artisti, con più di venti opere in gran parte inedite. Se Arcangelo Resani (Roma 1670-Ravenna 1740) a lungo attivo in Romagna, è rappresentato da opere di altissimo livello tra cui le straordinarie nature morte, segnate dall'inconfondibile sobrietà e rapidità di tocco, Giulio Bucci (Faenza 1711-1776) considerato il maggior pittore faentino della metà del '700, è ampiamente documentato da una serie di opere di soggetto naturalista – soggetti pastorali e paesaggi visionari piacevolmente in bilico tra realtà e fantasia – provenienti da collezioni pubbliche e private. Il pittore faentino muove dalla cultura del Resani che rafforza il congenito istinto naturalista, confermato successivamente dalla vicinanza al Crespi ed al suo ambiente. Dalle prime scene di genere di tradizione bolognese-crespiana, trattate con fare spigliato, passa a composizioni più elaborate con figure dilatate al centro di paesaggi e scene di sapore più romantico e fantasioso, mentre la tavolozza si arricchisce di toni più caldi sul gusto della scuola romana e veneta. Le opere del Bucci, un tempo diffuse presso le principali dimore faentine, sono oggi in gran parte inedite e confuse con attribuzioni diverse; se si fa eccezione per la pionieristica mostra organizzata dal Golfieri a Faenza nel 1947, questa è la prima iniziativa che intende rivalutare un aspetto poco noto ma altrettanto suggestivo della cultura artistica faentina. La mostra resterà aperta fino al 20 novembre nei consueti orari di apertura della Pinacoteca.

Pinacoteca Comunale
Via S. Maria dell'Angelo 9 Faenza
tel. 680251