Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

GLI STUDENTI DELL'UNIVERSITA' DI BOLOGNA STUDIANO IL RESTAURO CERAMICO AL MIC

In questi giorni la stipula di una convenzione triennale

GLI STUDENTI DELL'UNIVERSITA' DI BOLOGNA STUDIANO IL RESTAURO CERAMICO AL MIC
Martedì 08 agosto

È in corso di perfezionamento la stipula di una importantissima convenzione triennale tra l’Università di Bologna e la Fondazione MIC Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza in virtù della quale potrà essere attuata la collaborazione fra la Scuola di Lettere e Beni Culturali e il museo faentino finalizzata alla formazione degli studenti nel settore del restauro dei materiali e manufatti ceramici di interesse storico, artistico e archeologico.

Nasce insomma una collaborazione tra il MIC e l’Università di Bologna nell’ambito delle tematiche legate al restauro dei beni culturali, con riferimento particolare alla ceramica, che vedrà il coinvolgimento nelle attività didattiche di tecnici specializzati dello storico e importantissimo laboratorio di restauro del MIC attivo dagli anni Ottanta.

Il Laboratorio di Restauro del MIC di Faenza si occupa esclusivamente di restauro di materiali ceramici, di qualunque tipologia tecnologica, dalla terracotta alla porcellana.

Oltre che alla propria collezione il laboratorio negli ultimi anni si è dedicato al recupero di importanti opere come le raccolte del Museo della Ceramica in Deruta, quelle museali di Gubbio e di Fano, dei pannelli in maiolica a lustro di Lucio Fontana per il comune di Albissola Marina, e di molte opere contemporanee di Leoncillo, Antonia Campi, Louise Nevelson, Aligi Sassu e Picasso appartenenti a collezioni private.