Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

AVVIATO IL CER-DEE, FINANZIATO DALL’UE. COINVOLTE 8 ISTITUZIONI EUROPEE TRA CUI IL MIC DI FAENZA

Al museo faentino il compito della formazione museale ceramica

AVVIATO IL CER-DEE, FINANZIATO DALL’UE. COINVOLTE 8 ISTITUZIONI EUROPEE TRA CUI IL MIC DI FAENZA
Domenica 10 febbraio

Il MIC di Faenza è attivo in un nuovo grande progetto della durata di tre anni finanziato dall’Unione Europea, il CER-DEE - Creative entrepreneurship in ceramic regions – developing, educating encouraging.

Capofila è il Porzellanikon di Selb in Germania il quale, seguendo la filosofia del programma INTERREG Central Europe, condivide equamente le azioni progettuali con gli atri partner:  MIC Faenza,  Ceramic Museum in Boleslawiec – Polonia, - New Design University Pölten – Austria, National Museum of Slovenia,  Technical University in Ilmenau – Germania, University of West Boemia in Pilsen – Repubblica Ceca e  il Tourist centre in Kranj  - Slovenia. Una fondamentale rete di cooperazione tra i principali distretti storici della ceramica europea per mettere insieme conoscenze di musei, piccole/medie imprese e istituti di settore, al fine di affrontare con nuova e potente energia il futuro della produzione ceramica, stimolando nuove creatività e offrendo sostegno alla nascita di nuove imprese ceramiche. Un progetto essenziale in un momento in cui la competizione globale sta mettendo a dura prova il settore. I principali obiettivi, “developing, educating encouraging”, dettano la linea di azione, fondendo le attività di partner europei, già profondamente coinvolti nello sviluppo della ceramica a tutti i livelli.

Il MIC di Faenza opera in prevalenza nel campo della formazione, grazie anche alla collaborazione di altri enti locali come l’ISIA di Faenza, Confartigianato, CAF CNA, Contamination Lab, in collaborazione, come di consueto, con il Comune di Faenza.

Tutte le attività, gli eventi dedicati al design, all’artigianato e all’arte organizzati insieme ai partner Europei, in particolare il Concorso Future Lights, Argillà e il Premio Faenza, saranno messe in rete confluendo, al termine del progetto, in un comune portale europeo.

 

Il Museo internazionale delle Ceramiche si avvale della collaborazione di 4 partner istituzionali: Isia Faenza, Contamination Lab, Confartigianato e CNA.