Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

ADDIO A ENZO MARI

19 ottobre - 15 novembre

È venuto a mancare Enzo Mari, uno dei più grandi designer italiani del Novecento. 88 anni, cinque Compassi d’Oro, il primo nel 1967 e l’ultimo nel 2011. Mari, punto di riferimento e teorico del design italiano, è particolarmente caro al nostro museo e al mondo della ceramica. Lo vogliamo ricordare, in particolare, per il progetto espositivo “Tre mostre di Enzo Mari” a cura di Giancarlo Bojani che fu allestito nel nostro museo dal 17 giugno al 26 novembre del 2000. Tre mostre tra arte del progetto e arte applicata.

La prima intitolata “Piccolo Museo” era una selezione di opere scelte da Mari dalla collezione del Museo in base alla qualità.

La seconda "Regesto di Enzo Mari" metteva in mostra 150 suoi progetti in ceramica, o comunque con valenza artigianale, da lui realizzati nell´arco di un trentennio per l´industria italiana e straniera. Dalla "Putrella" del 1958, alla proposta per la lavorazione del marmo per Danese, dalla pentola in acciaio "Copernico" per Zani & Zani del 1990 al lavabo "Fiorile" per Ideal Standard del 1995, dalle piastrelle "Serie Elementare" per Gabbianelli del 1968, al servizio di porcellana "Berlin" per K. P. M.

La terza “I garofani non sono peonie” era un originale studio sul decoro tradizionale faentino del "Garofano" o Peonia, attraverso un percorso ideale illustrato in 23 grandi tavole a colori, nel quale vennnero identificati gli otto elementi simbolici della complessa figurazione, per arrivare a una serie di suggerimenti di rinnovamento del decoro per gli artigiani faentini. Scriveva con acuta lungimiranza: “Il rispetto della tradizione è giusto e necessario se non si limita ad una ripetizione passiva… La bottega si deve quindi trasformare da un luogo unicamente di esecuzione a luogo di prevalente progettazione”.

Fino al 18 aprile 2021, la Triennale di Milano ospita “Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist“, mostra che documenta i suoi oltre 60 anni di attività attraverso progetti, modelli, disegni, approfondimenti tematici – con materiali spesso inediti provenienti dall’Archivio Enzo Mari – e interventi di artisti e progettisti di fama internazionale.