Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

CONFERENZA DI CAROLA FIOCCO E GABRIELLA GHERARDI

Incontri d’arte al MIC

Giovedì 24 novembre 2011, ore 17:00

Sala Conferenze del MIC
ingresso da Viale Baccarini 19

CAROLA FIOCCO - GABRIELLA GHERARDI
La ceramica di Castelli in una grande Collezione Privata

A volte le collezioni private gareggiano in ricchezza e sapienza con quelle pubbliche.  E’ il caso di una splendida raccolta di ceramiche di Castelli, frutto della ricerca e delle scelte dell’ing. Giuseppe Matricardi di Ascoli Piceno.  Erede di una famiglia che ha la ceramica nel suo DNA (il nonno gestiva l’omonima fabbrica di maioliche d’arte), egli non ha voluto creare una raccolta eterogenea, ma estremamente coerente e mirata. Per un periodo che va dal Cinquecento alla fine del Settecento vi è infatti rappresentata al meglio la produzione del piccolo borgo abruzzese in provincia di Teramo, ai piedi del Gran Sasso.  Ancora oggi chi visita Castelli resta stupito e quasi incredulo al pensiero che si tratti di uno dei maggiori centri ceramici italiani.  A fronte di una abbondanza di terra, legno e acqua, le comunicazioni dovevano infatti essere estremamente difficili, e gli oggetti (fragili) destinati a percorrere lunghe distanze a dorso di mulo.  Se si pensa che erano in massima parte fatti per l’esportazione,  sembra proprio che la  ceramica segua logiche proprie, e scelga di fiorire nei luoghi più improbabili.  Comunque sia, qui si sviluppò una delle produzioni più raffinate e ricche di fascino di tutto il panorama italiano, e Giuseppe Matricardi ha saputo raccoglierne le testimonianze al massimo livello, tenendo  d’occhio la completezza della documentazione senza mai cedere sulla qualità.  E’ rara, ai nostri giorni, una collezione simile, che rivaleggia con quelle famose del diciannovesimo secolo, spesso divenute nuclei delle raccolte ceramiche dei maggiori musei.

Per infornazioni
tel. 0546.697311