Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Laboratorio di Restauro

Il Laboratorio di Restauro opera dagli anni Ottanta e si avvale di un gruppo di restauratori diplomati presso l'Istituto "Ballardini di Faenza. Si occupa esclusivamente di restauro di materiali ceramici, di qualunque tipologia tecnologica, dalla terracotta alla porcellana, sia di provenienza archeologica che appartenenti a collezione, oltre di opere esposte all'aperto. Il laboratorio esegue anche lavori su commissione, soprattutto per enti pubblici.

Tra i restauri eseguiti negli ultimi anni si citano:
Raccolte del Museo della Ceramica in Deruta, raccolte museali di Gubbio e di Fano, opere in terracotta policroma del convento dei Cappuccini di Faenza e dell'Eremo di Monte Paolo, pannelli in maiolica a lustro di Lucio Fontana per il comune di Albissola Marina, corredo in porcellana della Farmacia Giuseppucci di Fabriano, opere contemporanee di Leoncillo, Antonia Campi, Louise Nevelson, Aligi Sassu e Picasso appartenenti a collezioni private.

Il Museo ha organizzato, negli anni passati, dei corsi di aggiornamento per restauratori di ceramica:
1997 "Biodeterioramento dei materiali ceramici"; 1998 "Tecniche di pulitura applicate alle ceramiche antiche"; 1999 "Il restauro della porcellana"; 2000 "Tecniche di recupero in sito"; 2001 "Documentazione fotografica e video dell'intervento di restauro", "Lo scavo archeologico. La conservazione dei manufatti architettonici allo stato di rudere in condizioni di emergenza"; 2002 "Diagnostica per la conservazione e il restauro dei materiali ceramici"; 2003 "Il restauro in architettura".

Inoltre, all'interno della prestigiosa biblioteca del museo, si è avviata anche una specifica sezione di pubblicazioni relative al restauro.