Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

FESTA DELLA DONNA AL MUSEO

INCONTRI D'AUTORE

Domenica 08 marzo, ore 18:00

La donna nella poesia e nella ceramica

Ingresso € 8 (faentini € 5)
Info e prenotazioni, tel. 0546.697311

 

La donna rappresentata nelle sue varie declinazioni nella ceramica d’arte sarà l’argomento della visita guidata che avrà luogo domenica 8 marzo al MIC. Dalla Guanyin cinese del XVIII secolo (divinità buddhista che accoglie sempre le richieste dei fedeli, in particolare quelle riguardanti il desiderio di prole) alla tenera figura femminile islamica con ramo di fiori (Turchia, sec. XVIII), dagli eleganti ritratti riportati su crateri ed oinochoe (brocche a bocca trilobata) della Grecia Classica alla visione trasgressiva di Mattia Moreni, dalla bellissima scena di parto di cultura Colime (Precolombiana, I sec. A. C.) al grande vaso di Pablo Picasso nel quale, accanto a tre immagini di donne bianche, si trova anche la rappresentazione di una nera (l’opera fu realizzata dal grande artista come rimando all’inizio del suo periodo cubista quando, con il suo celeberrimo Le Demoiselles de Avignon, dimostrò il suo interesse per i temi etnici africani), dalla sirena riportata su alcuni vasi di manifatture europee alla Faenzerella, opera con la quale l’artista Guido Gambone vinse ex aequo l’VIII Concorso Nazionale della Ceramica di Faenza, nel 1949.

 

Ad ognuno di questi capolavori, sapientemente descritti dalla studiosa Elena Dal Prato, sarà associata una poesia letta dagli attori della Compagnia delle Feste; anche in questo caso si spazierà nella letteratura di tutti i tempi, dal cinese Li Po (Dinastia Tang, VIII sec. D. C.), alla greca Saffo (VII – VI sec. A. C.) per giungere a tempi più recenti con Alfonso Gatto, Evgenij Evtusenko, Charles Bukowski, Agostinho Neto (il quale, oltre che poeta, fu il primo Presidente dell’Angola ed eroe nazionale di quel Paese), Pablo Neruda, William Butler Yeats, Lorena Del Fazio.

 

Il percorso del pubblico sarà preceduto dalle note del sax del giovane musicista Giacomo Casadio che eseguirà alcuni brani da lui appositamente scelti in abbinamento alle opere descritte ed alle poesie che verranno lette.

 

In conclusione si potrà festeggiare insieme gustando una fetta di torta mimosa offerta dalla ditta di ristorazione Gemos.