Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

LE PAROLE DI TONINO GUERRA

BOTTEGA BERTACCINI

21 marzo - 23 maggio

Ceramiche di Carla Lega
Letture di Giuseppe Bellosi


Il 21 marzo del 2012 moriva Tonino Guerra, uno dei più grandi poeti del Novecento italiano. Poeta ma anche sceneggiatore, scrittore, scultore e pittore. Il 21 marzo, oltre che l’anniversario della sua morte, è anche la Giornata Mondiale della Poesia istituita dall'Unesco e noi proprio in questa giornata vogliamo ricordarlo con una mostra di ceramiche e alcune letture dalle sue opere.

La ceramista faentina Carla Lega, a partire dal 2006, ha collaborato varie volte con Tonino Guerra realizzando brocche, candelieri e zuppiere su disegni originali del poeta.  Alla Bottega Bertaccini verrà esposta una scelta di questa produzione e, appositamente per questa mostra, una serie di lastre, pannelli e piastrelle di piccole dimensioni che riportano parole, frasi, aforismi e disegni di Tonino Guerra.

A seguire Giuseppe Bellosi leggerà alcune poesie tratte dalla vastissima produzione in dialetto del poeta di Santarcangelo.

Nella stessa occasione presenteremo anche alcuni “Libretti d’Arte” realizzati dallo stampatore Federico Santini di Udine. Libri di piccolo formato, a tiratura limitatissima, nei quali, con l’amore e la delicatezza del maestro artigiano, sono stati riprodotti i disegni e le parole di Guerra.



Antonio (Tonino) Guerra era nato a Santarcangelo di Romagna il 16 marzo 1920.
Iniziò la sua avventura nella poesia mentre era nel campo di concentramento di Troisdorf in Germania durante la Seconda Guerra mondiale, quando altri prigionieri gli chiesero di raccontare qualcosa nel suo dialetto romagnolo riuscendo a regalare qualche sorriso persino in quel luogo di sofferenza. Quelle poesie furono poi raccolte nel volume I scarabocc pubblicato nel 1946 a Faenza dai Fratelli Lega.
Nella sua lunga carriera di sceneggiatore ha collaborato con alcuni fra i più importanti registi italiani (Federico Fellini, Michelangelo Antonioni, Vittorio De Sica, Francesco Rosi, i fratelli Taviani) e stranieri (Andrej Tarkovskij, Theo Angelopoulos).

Le ceramiche di Carla Lega resteranno in mostra fino al 23 maggio.

 

BOTTEGA BERTACCINI
Corso Garibaldi 4 - Faenza
tel. 0546-681712