Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

CONVEGNO SULL'ARCHITETTO CLAUDIO SILVESTRIN

Promosso dall'Ordine degli Architetti della Provincia di Ravenna con il patrocino del Comune di Faenza e del MIC

Venerdì 26 gennaio, ore 15:00

L’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Ravenna, con il patrocinio del Comune di Faenza e del MIC di Faenza, organizza il 26 gennaio (ore 15) un convegno dedicato alla figura professionale di Claudio Sivestrin.

 

 

Figura di spicco nel panorama dell’architettura, nasce nel 1954 a Zurigo. Studia sotto la guida di A.G. Fronzoni e poi all’Architectural Association di Londra. Il suo interesse per la filosofia, la sua visione, integrità, chiarezza di pensiero, ingegno e attenzione per i dettagli si riflettono nel suo stile unico: austero ma non estremo, contemporaneo eppure senza tempo, sereno ma non ascetico, forte ma non prepotente, elegante ma non ostentato, semplice ma non senz’anima.

 

Claudio Silvestrin ha il dono di un’ampia visione, tanto nell’insieme quanto nei dettagli. Non delega mai il processo creativo, la sua supervisione artistica è totale. Non è un semplice creativo: è colui che crea spazi e oggetti che a loro volta creano. Preferisce la differenza all’uniformità, la qualità alla quantità, pochi progetti scelti invece di molti. Non vive per il business o le pubbliche relazioni. Nel suo mestiere ha cura, consiglia, idea, insegna, ispira. Il tocco magico di Claudio Silvestrin dona immancabilmente valore ai progetti dei suoi clienti.

I suoi progetti si contraddistinguono per la sobrietà serena e meditativa. Claudio Silvestrin definisce la sua architettura “contemplativa, per il nostro io interiore; più di ogni altra cosa, un’architettura dell’anima”.

 

Ingresso 5 euro.