Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

SÈVRES 1920-2008

La Conquista della Modernità

SÈVRES 1920-2008
22 marzo - 7 giugno 2009

Grazie ad un’iniziativa del Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Sovraintendenza ai Beni Culturali, in collaborazione con il Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza, oltre un centinaio di opere, tra porcellane e disegni provenienti dalla Manifattura nazionale di Sèvres offriranno un panorama della creatività del XX e del XXI secolo di una delle più celebri manifatture europee.
Dall’Art Dèco alla produzione più recente, da Jaques-Emile Ruhlmann a Louise Bourgeois, da Alexander Calder, a Serge Poliakoff, Pierre Alechinski, Richard Peduzzi, da Arman a Fabrice Hyber e Anne e Patrick Poirier, questa mostra vuole presentare la varietà della creazione a Sèvres tra la tradizione delle tecniche di produzione della porcellana risalenti alla fine del XVIII secolo e la modernità delle forme e delle decorazioni immaginate dagli artisti invitati a creare per Sèvres.
Questa esposizione ci farà scoprire l’importanza che Sèvres riserva alla creatività contemporanea in tutte le sue forme. Opere d’arte spesso uniche, talvolta inedite, sono realizzate tanto da artisti di fama internazionale che da giovani per i quali questa esperienza è una tappa importante del loro percorso professionale: il canapè di porcellana La Bocca di Bertrand Lavier, una assoluta prodezza tecnica, progettato per il Louvre, la sensuale scultura Odore di Femmina de Sèvres di Johan Creten, l’eccezionale vaso di Pierre Soulages commissionalto dalla Presidenza della Repubblica Francese, gli oggetti curiosi di Céline Cléron, il Dragon dans les nuages di Clémence Van Lunen, o, ancora la sorprendente installazione di 60 rose in biscuit di porcellana profumata, create in occasione dell’anniversario dei 250 anni della Manifattura nella sua attuale sede.

Un omaggio particolare è tributato al designer italiano Ettore Sottsass, recentemente scomparso, che ha creato forme tra le più innovative della collezione di Sèvres, mai presentate in Italia.

Il catalogo bilingue italiano-francese, Editions Courtes et Longues, Parigi, offre testi di specialisti francesi e italiani sulla produzione ceramica del XX secolo, accompagnati da un ricco apparato iconografico.