Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza

KURT SPUREY

Porcelain Brut

KURT SPUREY
23 aprile - 6 giugno 2004

Kurt Spurey è un artista poliedrico, che ha saputo spaziare, nella sua esperienza creativa, dalla ceramica, alla pittura, alla scultura, all’installazione, dando prova di capacità tecnica e abilità nel modellare unite a ricerca specifica, continua, sulla materia, fra tradizione e innovazione.
L’esposizione dedicata all’artista austriaco Kurt Spurey comprende una sessantina di lavori in porcellana realizzati durante la sua permanenza nel 2002-2004 (dopo una prima esperienza nel 1992) come artist-in-residence ad Augarten, ma anche una selezione di una quarantina di pezzi di produzione, degli anni ’20 e ’30 del secolo scorso, di quella che è la seconda manifattura più antica di porcellane in Europa.
Gli oggetti d’uso in porcellana decorata a mano progettati a partire dal 1923 da famosi collaboratori della Wiener Werkstätte come Joseph Hoffmann, Michael Powolny e Franz von Zülow e ancora oggi in produzione, testimoniano l’alto livello raggiunto. La finezza di questi pezzi mantiene alto il rapporto con la tradizione e, al tempo stesso, contribuisce a conservare antiche tecniche esecutive.
Per Kurt Spurey è un ritorno a Faenza, dove ha partecipato in diverse occasioni al Concorso Internazionale, meritando numerose onorificenze tra cui alcune medaglie d’oro, ed in una circostanza, nel 1983, è stato poi anche chiamato a far parte della giuria del Premio Faenza e lo sarà nuovamente nel 2005, per la prossima edizione. “Dalla ceramica sono partito” ha dichiarato l’artista all’inaugurazione della mostra “e a questa ora ritorno nella città che più di ogni altra ne è simbolo.”

La mostra è curata da Franco Bertoni, Esperto delle Collezioni Moderne e Contemporanee del MIC.