Coppa – Il sacrificio di Marco Curzio

Faenza, Bottega di Pietro Bergantini, 1529 maiolica

Approfondisci
scheda di catalogo

Questa coppa primeggia tra i capolavori della maiolica italiana del Rinascimento. Al centro è istoriata la scena con “Il sacrificio di Marco Curzio”. La leggenda narra che nel 362 a.C. nel foro romano si aprì una voragine e che i sacerdoti la interpretarono come segno di sventura a meno che non fosse compiuto un sacrificio umano. Il valoroso cavaliere romano si gettò a cavallo nella voragine sacrificandosi “pro patria”, come suggerisce la scritta sul cippo marmoreo in primo piano. La coppa è impreziosita con decorazioni “a trofei” e “a grottesche” e nel piede riporta il cartiglio che testimonia: “FATA. IN. FAENZA. I(N). LABOTEGA . DE .M(AESTR)O .PIERE .BERGA(N)TI(N)O. M.CCCCC 1529 adj 17 d(e) zugno”.

Condividi, scegli tu dove