Kantharos, ceramica etrusca

fine sec. VII-inizio sec. VI a.C., bucchero

Approfondisci
scheda di catalogo

Tra le varie tipologie di coppe per bere il “kantharos” si distingue per la forma slanciata caratterizzata dalle grandi anse (manici) svettanti che conferiscono alla coppa un aspetto molto elegante. Destinata al simposio, veniva utilizzata espressamente per il consumo del vino; difatti nel mondo greco è raffigurata di frequente tenuta in mano a Dioniso. Il bucchero è tra le produzioni maggiormente caratteristiche della ceramica etrusca, il colore nero o grigio scuro del vasellame, sia in superficie sia in frattura, è dovuto alla cottura in ambiente fortemente riducente, cioè povero di ossigeno.

Condividi, scegli tu dove